Sfortunatissima serata in quel di Treviso per Dimensione Bagno Carugate che vede sfumare la vittoria a pochi secondi dalla fine andando al supplementare dove Treviso gioca meglio ed ottiene una vittoria comunque meritata.

Non era iniziata bene la gara, con le ragazze di coach Colombo contratte all’inizio mentre le venete si sono subito dimostrate in palla, scavando già nel primo quarto un break di 10 punti, parzialmente recuperato sul 21-15. Nella seconda frazione sale in cattedra il duo Belosevic-Usuelli che non solo recuperano il gap negativo ma permettono a Diotti e socie di mettere la testa avanti sul 33-35.

Dopo intervallo lungo perfetta parità tra le due squadre dove nessuna riesce a fare la differenza ma Carugate tiene comunque la testa avanti sul 45-49. Nell’ultima frazione  Dimensione Bagno raggiunge il massimo vantaggio sul +7 sul 45-53 ma ci pensa Gini dall’arco a riportare sotto Treviso fino al 62-62 a 3′ dalla fine. A 30″ dalla sirena dopo due liberi di Egwo Treviso passa avanti 64-62 ma ci pensa Iva Belosevic, canestro + tiro libero e riporta Carugate avanti di 1. Fallo di Zagni e Diotti sulla linea dei liberi, freddissima mette 2/2 per il 66-69 e sembra finita, ma una magia di Maccarena Rosset, costringe Nespoli a commettere fallo sul suo tiro da tre, una ingenuità che paghiamo caro, la italo argentina non sbaglia e agguanta la parità per il supplementare. Carugate, demoralizzata e con poche energie, racimola solo un canestro di Usuelli e due liberi di Morra, ma non bastano e Treviso porta a casa la vittoria 74-73

Rosset, sicuramente MVP dell’incontro grazie alla sua freddezza ai liberi a 2″ dalla fine, molto bene però Belosevic, 21 punti, 8/13 da due 0/1 da tre 5/5 ai liberi e ben 10 rimbalzi per una valutazione totale di +32

Fondamentale ora la prossima gara casalinga contro Trieste, attualmente decima, gara da dentro o fuori, ovvero dentro i playoff o fuori dai playoff e pericolosamente vicini ai playout. La squadra di coach Colombo si giocherà il tutto per tutto nei tre prossimi incontri casalinghi, Trieste, Bolzano e Alpo, ci diranno chi siamo e cosa meritiamo

Podolife Treviso – Dimensione Bagno Carugate 74 – 73 (21-15, 33-35, 45-49, 69-69, 74-73)

PODOLIFE TREVISO: Zagni* 14 (4/5, 1/4), Vespignani* 6 (0/3, 0/1), Diodati, El Habbab 4 (2/4, 0/1), Amabiglia 3 (1/1 da 3), Egwho* 10 (5/8 da 2), Rosset* 14 (4/12, 0/3), Gini* 13 (1/2, 3/8), Ramò 6 (0/3, 2/6), Sponchiado NE, Volpato 4 (2/4 da 2)
Allenatore: Iurlaro F.
Tiri da 2: 18/42 – Tiri da 3: 7/25 – Tiri Liberi: 17/23 – Rimbalzi: 48 12+36 (Egwho 13) – Assist: 15 (Rosset 10) – Palle Recuperate: 7 (Vespignani 3) – Palle Perse: 15 (Vespignani 3)
DIMENSIONE BAGNO CARUGATE: Morra* 5 (1/3 da 2), Belosevic* 21 (8/13, 0/1), Usuelli 13 (5/7, 1/5), Diotti* 11 (2/9, 1/6), Osmetti NE, Cassani 2 (1/2, 0/2), Andreone NE, Nespoli* 11 (1/5, 3/4), Faroni 3 (1/3 da 3), Baiardo* 3 (1/7 da 3), Angelini 4 (2/2 da 2)
Allenatore: Colombo A.
Tiri da 2: 20/41 – Tiri da 3: 7/28 – Tiri Liberi: 12/13 – Rimbalzi: 39 7+32 (Belosevic 10) – Assist: 15 (Diotti 7) – Palle Recuperate: 6 (Nespoli 4) – Palle Perse: 15 (Morra 3) – Cinque Falli: Baiardo
Arbitri: De Rico M., Schiano Di Zenise M.