Nove punti subiti nel secondo quarto, un parziale 2-16 e il record stagionale di punti di Cecilia Albano non bastano a Carosello Carugate per superare in trasferta Castelnuovo Scrivia. Le padrone di casa dimostrano  di meritarsi la quinta piazza del campionato. Colombo e compagne si confermano squadra in salute e capace di grandi imprese. E chissà, forse sarebbe anche arrivata la quarta vittoria nelle ultime cinque con Lorena Molnar in campo: la croata a dovuto lasciare anzitempo il parquet per un guaio al ginocchio, giocando solo 17 minuti e accorciando notevolmente le rotazioni a disposizione di coach Cesari.

Rimane comunque l’impresa di aver riaperto una gara che sembrava chiusa già dopo 13 minuti di gioco, con Castelnuovo che concludeva il primo quarto avanti 23-16 per poi piazzare un miniparziale di 5-0 portandosi avanti di ben dodici lunghezze dopo 1’40 del secondo quarto. La rimonta comincia proprio da qui, e da una bomba di Giulietti. Impetuosa la reazione delle lombarde trascinate da Giulia Maffenini: in quel 2-16 che riporta avanti Carugate, Maffe firma 11 punti mentre Castelnuovo in tutto il secondo quarto segna appena due canestri dal campo andando a sbattere contro la difesa perfetta organizzata da Cesari. si va a riposo con Carosello avanti di due, 32-34, ma si capisce già che nella ripresa sarà tutta un’altra partita.

Le padrone di casa infatti reagiscono e non permettono a Carugate di andar via anche se i primo canestro lo segna Albano, per il +4. Autosped riesce a mettere la testa avanti grazie a un miniparziale 7-0 ma Carosello è viva in quello che è il quarto più equilibrato della partita: 16-12 per le padrone di casa, con Albano a trascinare le compagne segnando 8 punti su 12.

Sul punteggio di 48-46 prende il via l’ultimo quarto, ma lo sforzo per rimanere in scia alle avversarie costa caro alle lombarde, in campo con meno birra di Castelnuovo, che con una panchina più lunga manda a referto dieci giocatrici, allungando grazie al parziale 17-11 e chiudendo la gara 65-57.

In classifica Carosello rimane al decimo posto mentre Sanga aggancia all’ottavo Bolzano, prossima avversaria delle ragazze allenate da coach Cesari sabato prossimo, al palasport di Carugate.

Tabellino: Diotti 4, Gambarini 5, Maffenini 15, Albano 21, Molnar 4; Colombo 5, Giulietti 3, Fossati. Ne: Michelini e Possali. All. Cesari